Tra tutte le funzionalità importanti di Windows, possiamo dire che Impostazioni rapide è una delle funzionalità più importanti di Windows in quanto consente agli utenti di regolare il volume o il livello di luminosità, attivare/disattivare Wi-Fi o Bluetooth, abilitare/disabilitare Focus Assist, controllando la percentuale della batteria e molti altri senza aprire il menu Impostazioni. Puoi gestire tutte le impostazioni di base di cui sopra e non è solo utile ma fa anche risparmiare tempo agli utenti. Ma a volte succede quando questa utile funzione inizia a preoccupare gli utenti e qui in questo particolare blog discuteremo di uno di quei difetti e cioè Impostazioni rapide che non funzionano Windows 11. Se stai anche cercando di superare il problema di cui sopra allora sei arrivato nel posto giusto. Quindi, senza ulteriori indugi, iniziamo con la discussione.

Correzioni per le impostazioni rapide che non funzionavano su Windows 11

Metodo 1: riavvia il PC

In questo tipo di situazioni si consiglia sempre di riavviare il computer. Il riavvio del PC può rimuovere i problemi di sistema e migliora anche le prestazioni del sistema. Quindi gentilmente riavvia il PC prima di procedere con gli altri metodi.

Per fare ciò, prima di tutto fare clic sul pulsante Start sulla barra delle applicazioni per aprire il menu Start. Quindi fai clic su “Icona di alimentazione” e seleziona “Riavvia” per riavviare il sistema.

Una volta riavviato il sistema, è necessario verificare se il pannello delle impostazioni rapide sul PC Windows funziona o meno.

Metodo 2: aggiorna Windows all’ultima versione

Se il riavvio di Windows non ha funzionato per te, puoi controllare gli aggiornamenti per il tuo PC Windows. L’aggiornamento di Windows all’ultima versione non solo rimuove i bug, ma introduce anche nuove funzionalità sul tuo PC.

Per farlo prima di tutto Premi il tasto Windows + I tasti per avviare l’app Impostazioni e poi vai a “Windows Update” dal pannello di sinistra.

Infine, fai clic sul pulsante “Verifica aggiornamenti”. E se ci sono nuovi aggiornamenti, il sistema operativo Windows li scaricherà e li installerà. Una volta fatto, controlla se il problema si risolve o meno.

Metodo 3: crea un nuovo account utente

A volte la creazione di un nuovo account utente può aiutarti, quindi ti consigliamo di creare un nuovo account utente locale su Windows 11.

Segui le linee guida per la menzione di seguito per creare un account utente locale:

Passaggio 1: prima di tutto apri l’app Impostazioni e vai alla sezione Account dalla barra laterale sinistra> Tocca “Famiglia e altri utenti” nelle Impostazioni account

Passaggio 2: quindi tocca il link “Non ho le informazioni di accesso di questa persona”.

Passaggio 3: ora tocca la schermata successiva, devi fare clic su “Aggiungi un utente senza un account Microsoft”

Passaggio 4: dopodiché aggiungi i dettagli e fai clic su “Avanti” per procedere

Puoi seguire le istruzioni sullo schermo per completare il processo. Ma assicurati di selezionare il tipo di account come amministratore per copiare tutti i dati dal vecchio account a quello nuovo.

Una volta terminato, accedi e vai a C:\Users\Old_Account da Esplora file. Se vuoi puoi selezionare tutti i dati e copiarli nell’account appena creato.

Metodo 4: eseguire la scansione SFC e DISM

Uno dei motivi principali per cui le Impostazioni rapide smettono di funzionare sono i file di sistema danneggiati. Quindi in questo scenario è possibile eseguire lo strumento di utilità per superare il problema e per procedere seguire le istruzioni di seguito indicate:

Passaggio 1: prima di tutto apri il menu Start e cerca il “Prompt dei comandi” nella barra di ricerca. Quindi fare clic su “Esegui come amministratore” per avviare il prompt dei comandi con privilegi di amministratore.

Ora nella finestra CMD, devi digitare il seguente comando e premere il tasto Invio per eseguire il comando.

sfc /scannow

Una volta eseguito il DISM, eseguire la scansione dei file danneggiati.

Per utilizzare l’utilità DISM, immettere il seguente comando nel prompt dei comandi:

DISM /Online /Pulizia-immagine /RestoreHealth

Una volta terminato, riavvia il sistema e verifica se il problema è stato risolto o meno.

Metodo 5: modificare l’Editor criteri di gruppo locali

In questo metodo si consiglia di modificare la politica del Centro operativo su Non configurato. Ma se stai utilizzando la versione Home di Windows 11, puoi saltare questo metodo.

Per fare ciò, premi insieme i tasti Windows + R e digita “gpedit” ora fai clic su OK per aprire l’Editor criteri di gruppo locali.

Quindi nell’Editor criteri di gruppo locali, vai a Configurazioni utente> Modello amministrativo> Menu Start e barra delle applicazioni dal riquadro di sinistra.

Ora cerca “Rimuovi notifiche e Centro operativo” nel riquadro a destra e quindi fai doppio clic su di esso per modificarlo.

Una volta aperta la finestra Rimuovi notifiche e Centro operativo, seleziona “Non configurato” e tocca “Applica” e OK

Una volta fatto, riavvia il computer.

Metodo 6: registra nuovamente il Centro operativo

Per farlo è necessario toccare l’icona di ricerca sulla barra delle applicazioni e digitare “Windows PowerShell” e selezionare “Esegui come amministratore”

Nella finestra di PowerShell, è necessario digitare il comando seguente e premere il tasto Invio:

“Get-AppxPackage | % { Aggiungi-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Registra “$($_.InstallLocation)\AppxManifest.xml” -verbose }”

Questo comando registrerà nuovamente il Centro operativo e potrebbe risolvere il problema di cui sopra.

Metodo 7: controlla i servizi di Windows

È probabile che le Impostazioni rapide non funzionino su Windows 11 se i servizi di Windows sono stati disabilitati sul tuo computer. Segui le linee guida di seguito per abilitare lo stesso:

Passaggio 1: aprire la finestra di dialogo Esegui e digitare services.msc e premere Invio

Passaggio 2: quindi individuare il “Servizio piattaforma dispositivi connessi” dall’elenco dei servizi. Quindi fare doppio clic su di esso per aprire le sue Proprietà

Passaggio 3: ora utilizza il menu a discesa accanto a Tipo di avvio per selezionare Automatico e premere il pulsante Applica

Se il servizio non è ancora in esecuzione, è necessario fare clic sul pulsante Start nella stessa finestra per eseguirlo.

Metodo 8: ripristina il sistema

Se nessuna delle soluzioni di cui sopra ha funzionato per te, puoi provare a ripristinare il tuo PC. Il ripristino di Windows reinstallerà Windows senza eliminare i file personali. Ma l’app di terze parti verrà rimossa e le impostazioni torneranno alle impostazioni predefinite.

Segui le istruzioni di seguito indicate per procedere:

Passaggio 1: vai su Impostazioni App>Sistema>Ripristino> quindi fai clic sul pulsante “Ripristina PC” accanto all’opzione Ripristina questo PC

Passaggio 2: ora nella finestra Ripristina questo PC, tocca l’opzione “Mantieni i miei file”. Se non hai molti dati sul tuo PC, puoi anche scegliere “Rimuovi tutto”

Passaggio 3: puoi anche selezionare Download cloud o Reinstalla locale nella finestra successiva

Nota: il download su cloud scaricherà Windows 11 e quindi lo reinstallerà. E la reinstallazione locale reinstallerà Windows 11 dal tuo dispositivo.

Puoi scegliere l’opzione in base alla tua fattibilità. Successivamente, segui le linee guida sullo schermo per reinstallare Windows e una volta terminato potrebbe essere necessario installare nuovamente le app ed eseguire le modifiche necessarie nell’app Impostazioni.

La migliore soluzione consigliata per i problemi del PC

All’inizio di questo blog abbiamo menzionato che è probabile che le Impostazioni rapide non funzionino con Windows 11, se hai file di sistema danneggiati. Quindi, considerando questa situazione, ti consigliamo vivamente uno strumento di riparazione del PC per scansionare a fondo i tuoi repository e correggere gli errori rilevati senza problemi. Devi provare questo strumento.

⇑Ottieni lo strumento di riparazione del PC da qui⇓

Questo è tutto ragazzi; speriamo davvero che questo blog ti sia stato utile.