Come per i rapporti, gli aggiornamenti KB5016616 e KB5012170 sono famigerati per l’errore mancante o scomparso di OneDrive, il che non è affatto una buona cosa. Gli aggiornamenti vengono rilasciati per il miglioramento del nostro sistema e senza dubbio gli aggiornamenti migliorano le funzionalità e la sicurezza del nostro sistema, ma non possiamo ignorare/sottovalutare questo tipo di errore dopo un aggiornamento.

Secondo le vittime, gli utenti affrontano l’errore di cui sopra subito dopo un aggiornamento. Quindi è chiarissimo che il motivo dell’errore è l’installazione danneggiata dell’aggiornamento o un aggiornamento difettoso.

Ma dopo aver studiato molto sull’errore, abbiamo concluso che ci sono molti fattori che provocano l’errore fanno sì che gli utenti soffrano di errori di OneDrive mancanti o scomparsi come le impostazioni dei criteri che impediscono la visualizzazione di OneDrive, il danneggiamento dei file, la modifica del registro o i file mancanti, i bug in il sistema ecc.

Ma non preoccuparti, OneDrive scompare da Esplora file dopo che un aggiornamento può essere facilmente affrontato con alcuni metodi collaudati. Durante le indagini sull’errore, abbiamo visitato così tanti forum e forum della community per raccogliere sempre più informazioni sull’errore. E infine abbiamo raccolto alcune delle migliori soluzioni fattibili per risolvere il problema. Quindi, senza ulteriori indugi, iniziamo con la discussione.

Come risolvere OneDrive scompare da Esplora file dopo un aggiornamento

Metodo 1: aggiorna Windows all’ultima versione

Assicurati di utilizzare l’ultima build del sistema operativo Windows perché la versione obsoleta non è compatibile con il programma OnceDrive. Quindi gentilmente aggiorna il tuo Windows all’ultima build.

Per farlo, segui le linee guida di seguito indicate:

Passaggio 1: fare clic sul pulsante Start di Windows> quindi premere Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza> toccare il pulsante Windows Update e toccare Verifica aggiornamenti.

Passaggio 2: una volta terminato, riavvia il sistema e quindi accedi a OneDrive

Metodo 2: riavvia OneDrive

Se l’aggiornamento di Windows non ha funzionato per te, ti consigliamo di riavviare OneDrive poiché diversi utenti hanno affermato di avere successo dopo aver applicato questo metodo.

Quindi, per farlo, segui le istruzioni di seguito indicate:

Passaggio 1: fare clic con il pulsante destro del mouse sull’icona di OneDrive nella barra delle applicazioni o nella barra dei menu> fare clic su Guida e impostazioni per fare clic su chiudi OneDrive

Passaggio 2: dopodiché, cerca OneDrive nella casella di ricerca di Windows per riavviarlo

Metodo 3: aggiorna manualmente il tuo OneDrive

In questo metodo ti consigliamo di aggiornare OneDrive perché se il tuo OneDrive non è impostato per l’aggiornamento automatico o non riesce a ottenere un aggiornamento, la versione precedente potrebbe non funzionare correttamente.

Quindi, al fine di gestire il problema attuale, segui gentilmente le istruzioni di seguito indicate per procedere:

Passaggio 1: prima di tutto, apri la finestra di dialogo Esegui e inserisci il comando di menzione di seguito, quindi premi il tasto OK/invio

%localappdata%\Microsoft\OneDrive\onedrive.exe/reset

Passaggio 2: quindi attendere alcuni minuti, quindi immettere %localappdata%\Microsoft\OneDrive\update nella finestra di dialogo Esegui per eseguire un aggiornamento di OneDrive. Una volta terminato, esegui nuovamente OneDrive sui tuoi dispositivi per verificare se il problema è stato risolto o meno.

Metodo 4: reimposta OneDrive

Se stai ancora lottando con OneDrive scompare da Esplora file dopo un aggiornamento, ti consigliamo di ripristinare OneDrive.

Ecco come:

Passaggio 1: premere i tasti Windows + R insieme per avviare la casella Esegui> quindi incollare/digitare %localappdata%\Microsoft\OneDrive\onedrive.exe/reset e fare clic su OK

Passaggio 2: attendi qualche istante e segui le istruzioni sullo schermo per completare la configurazione di OneDrive sul tuo dispositivo. Quindi controlla se OneDrive viene visualizzato in Esplora file.

Metodo 5: utilizzare l’Editor criteri di gruppo locali

In questo metodo si suggerisce di utilizzare l’Editor criteri di gruppo locali e per farlo seguire le istruzioni di seguito indicate:

Passaggio 1: prima di tutto apri la casella Esegui comando e quindi inserisci gpedit.msc per aprire la finestra dell’Editor criteri di gruppo locali> tocca Configurazione computer> Modelli amministrativi> Componenti di Windows> OneDrive a sua volta

Passaggio 2: ora nel pannello di destra, individua Impedisci l’utilizzo di OneDrive per l’archiviazione dei file> fai clic su Impostazioni criteri e assicurati di selezionare la casella accanto a Non configurato e quindi OK per salvare le modifiche.

Metodo 6: rimuovere tutte le voci di OneDrive

Diversi utenti hanno affermato che anche la rimozione di tutte le voci di OneDrive potrebbe risolvere il problema. Per fare lo stesso, segui i passaggi indicati di seguito:

Passaggio 1: premi i tasti Win + R insieme e digita regedit e quindi OK> quindi apri la schermata dell’editor del registro, vai alla scheda Modifica e quindi fai clic sull’opzione Trova

Passaggio 2: ora nella schermata dell’editor del registro, vai alla scheda Modifica e fai clic sull’opzione Trova> Nella finestra Trova, compila OneDrive e quindi seleziona tutte le caselle di controllo in Guarda e successivamente Trova successivo

Passaggio 3: quindi elimina le voci di OneDrive che lo scoprono. Quindi ripeti questo processo per rimuovere tutte le voci di OneDrive sul tuo computer fino a quando non vengono eliminate tutte.

Metodo 7: modificare il registro

Nota: la modifica del registro è un po’ rischiosa se non si ha familiarità con il registro, eseguire il backup del registro prima di modificarlo.

Segui le istruzioni di seguito indicate per procedere:

Passaggio 1: prima di tutto apri la finestra Esegui e digita regedit> individua HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies\Microsoft\Windows\OneDrive nel riquadro di sinistra

Passaggio 2: quindi fare clic con il pulsante destro del mouse sulla stringa DisableFileSyncNGSC e selezionare Modifica per continuare, quindi modificare i dati del valore su 0 e infine fare clic su OK

Una volta fatto, riavvia il PC.

Metodo 8: reinstallare OneDrive

Se stai ancora lottando con l’errore di cui sopra, ti consigliamo di reinstallare OneDrive b seguendo le linee guida di seguito indicate:

Passaggio 1: premi i tasti Windows + R per aprire la finestra Esegui> quindi inserisci appwiz.cpl e premi OK> Nella finestra pop-up, vai su OneDrive e fai clic con il pulsante destro del mouse per selezionare Disinstalla

Passaggio 2: vai alla pagina di download di OneDrive, scaricalo e installalo, quindi riavvia OneDrive sul PC e verifica se il problema è stato risolto o meno.

La migliore soluzione consigliata per i problemi del PC

Bene, tutti i metodi sopra menzionati sono abbastanza efficaci, ma all’inizio di questo blog abbiamo menzionato che i motivi principali per affrontare OneDrive scompaiono da Esplora file dopo un errore di aggiornamento è la corruzione del file, la modifica del registro o i file mancanti, i bug nel sistema e questi sono i sintomi che il tuo sistema è soggetto a corruzione. Quindi, considerando questa situazione vulnerabile, ti consigliamo vivamente uno strumento di riparazione del PC per scansionare i tuoi repository e correggere gli errori rilevati senza problemi.

⇑Ottieni lo strumento di riparazione del PC da qui⇓

Davamo per scontato che il blog ti piacesse. Grazie per il tuo tempo e buona giornata.