App per il controllo parentale: introduzione

Le persone utilizzano le app di controllo parentale per tenere d’occhio online e offline i propri figli su ciò che stanno facendo sul proprio smartphone. Esistono molte applicazioni di controllo paratenale come Net Nanny, Qustodio, Bark e FamilyTime.

Questi sono equivalenti a software spia che consentono ai genitori di tracciare la posizione fisica dei propri figli, impostare limiti al loro tempo sullo schermo, monitorare l’utilizzo del telefono e delle app, impedire loro di visualizzare e utilizzare determinati tipi di siti e app e consentire loro di vedere con cui stanno comunicando online.

 Perché le app di controllo parentale sono cattive?

Siete tutti ben consapevoli dei cyber-bulli e di altre minacce online nel mondo dei media digitali sono qualcosa di ingestibile. Quindi, ci sono molte app di controllo parentale di diverse aziende che abbiamo con la prospettiva principale di aiutare i genitori a impedire ai loro figli di contenuti tossici online.

I bambini e gli adulti sono sempre considerati all’età di prendere decisioni irrazionali poiché non sono completamente maturi e un singolo passo sbagliato, specialmente su Internet, può rovinare la loro intera vita. Pertanto, senza dubbio, l’esistenza delle app di controllo parentale è importante.

Ma, allo stesso tempo, le app di monitoraggio dei bambini portano via la loro privacy. Perdono anche la loro libertà: la libertà di scegliere e di intraprendere azioni proprie. C’è un impatto negativo sulla loro vita in quanto la loro capacità di creatività, risposta alle minacce online e capacità di risoluzione dei problemi vengono ridotte.

A parte questo, come da studio della Florida centrale, queste app hanno un grande impatto sul loro rapporto tra famiglie. I bambini potrebbero iniziare a pensare che i loro genitori non si fidano di loro. Questo potrebbe influenzare negativamente la loro capacità di fare scelte intelligenti.

Inoltre, il monitoraggio di qualsiasi attività sta solo molestando qualcuno. I genitori non possono vedere la cosa sotto controllo semplicemente usando le app di monitoraggio. Il bambino potrebbe iniziare a ingannare i genitori per fargli esaminare la questione su cui hanno imposto restrizioni.

 Prendendo la nota in breve, le app di controllo parentale sono cattive o meno torneranno in un lungo dibattito. Potresti, secondo la tua stessa opinione, queste app hanno un grande valore, ma se prendi la nostra opinione, possiamo dire che se vuoi che tuo figlio sia al sicuro online, è necessaria la supervisione e il coinvolgimento diretti.

Parla con loro, rendili eticamente forti e sii come un amico per i tuoi figli e non un supervisore. Nessuna app di controllo parentale prenderebbe il posto della tua formulazione. I tuoi figli sono uniti a te con sentimento. Puoi nutrirli bene da solo e non c’è bisogno di alcuna app di controllo parentale in questo come ponte.

Perché il controllo parentale non funziona?

È una questione di scelta se usi optare per il controllo parentale sui tuoi figli. Se vuoi controllare l’attività di tuo figlio online, Windows 10 ti consente di farlo utilizzando i propri controlli parentali integrati. Quando i tuoi figli hanno eseguito l’accesso a un dispositivo Microsoft, il Controllo genitori della famiglia Microsoft ti offre le seguenti azioni per controllare il contenuto Web, le app e i media:

  • Limitare i browser a siti appropriati,
  • Filtra i contenuti per adulti dai risultati di ricerca,
  • Imposta un limite di età per qualsiasi app, gioco e media,
  • Gestisci il tempo sullo schermo tramite pianificazione o numero massimo di ore,
  • Ricevi il report della navigazione web e dell’utilizzo delle app.

Tuttavia, molti utenti hanno segnalato problemi che il loro controllo genitori non lo fa; lavoro. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che non completano la configurazione richiesta. Per configurare il controllo genitori, è necessario una connessione Internet, un account Microsoft genitore, un account Microsoft per tuo figlio, l’accesso all’account e-mail di tuo figlio e il privilegio amministrativo sul desktop o sul tablet con Windows 10. Per applicare il controllo genitori, devi dovrebbe essere necessario eseguire i passaggi seguenti:

  • Aprire le Impostazioni di Windows e fare clic su Account,
  • Vai all’opzione Famiglia e altre persone,
  • Fare clic su Aggiungi un membro della famiglia,
  • Ora, fai clic su Aggiungi su Figlio,
  • Inserisci il proprio account Microsoft (crea un account Microsoft se non lo possiede),
  • Ora devi accedere al tuo Account per confermare che sei tu,
  • Conferma quindi che tuo figlio può utilizzare l’account per accedere ai servizi online,
  • Dare il consenso all’uso di app di terze parti. Ciò è necessario affinché tuo figlio possa utilizzare app e giochi non Microsoft. Addebiterai $ 0,50 per lo stesso. Questo è obbligatorio ai sensi della legge sulla protezione della privacy online del bambino,
  • Completa la configurazione e vai.

Se completi i passaggi precedenti e anche allora stai ricevendo il controllo genitori non funziona o il controllo genitori non funziona, è più probabile che tu abbia a che fare con alcuni tipi di problemi all’interno del tuo sistema. Assicurati che tutte le app siano aggiornate e che non vi siano danneggiamenti del sistema, file o errori di registro e altri problemi con gli aggiornamenti del sistema operativo che portano al problema.

Puoi contattare il team di supporto Microsoft per ottenere il loro aiuto. Se utilizzi app di controllo parentale di terze parti, prendi in considerazione la possibilità di svuotare la cache e i dati, l’arresto forzato, la disabilitazione e l’abilitazione e, naturalmente, l’aggiornamento dell’app. Se non funziona nulla, disinstalla completamente l’app e reinstallala. Ciò rimuoverà tutti i problemi e i bug con l’app e in questo modo verrà risolto il problema per cui il controllo genitori non funziona.

I controlli parentali dovrebbero essere vietati?

Veniamo ora alla parte riepilogativa di questo articolo. Ti lasciamo andare con una semplice domanda che ti viene posta: il controllo genitori dovrebbe essere bandito. Qual’è la tua opinione? I controlli parentali dovrebbero essere banditi dal governo in quanto questi stanno mettendo vari effetti gravi e negativi per il bambino o no, considerando il fatto che consentono ai genitori di tenere d’occhio i propri figli durante le loro attività quotidiane di navigazione in modo da evitarli da eventuali pericoli online? Per favore, condividi la tua opinione. Lo aspetteremo con impazienza.